III domenica di Avvento - Le profezie adempiute

La novena di Natale è una tradizione che coinvolge tutti, per una preparazione "più puntuale" al mistero della Incarnazione. Oltre a proposte che possano coinvolgere i ragazzi, una proposta che possa essere usata da giovani e adulti.

LA NOVENA DI NATALE "PER GRANDI" dal 16 al 23 dicembre

PROPOSTA PERSONALE

  • Usare la liturgia del giorno (vedi messalino, La Tenda o i vari siti)
  • Partecipare a qualche Messa feriale in base ai tempi e ai luoghi di lavoro
  • Pregare in casa (daremo una piccola traccia)
  • Pregare di più, meglio e con attenzione in quei giorni

PROPOSTA COMUNITARIA

  • La messa del 22 dicembre, festa della Divina maternità di Maria
  • La messa alle ore 6.30 (al sabato ore 9.00)
  • La Lettura della lettera del Vescovo per il tempo di Natale
  • L'incontro con il perdono di Dio nella Confessione
  • Ora di adorazione con piccoli interventi ogni 15 minuti

IN PRATICA

  • lunedì 16 dicembre
    - ore 6.30 Santa Messa (cappella dell'oratorio)
    - ore 21 lettura e commento della lettere del Vescovo per il tempo di Natale (cappella dell'oratorio)
  • martedì 17 dicembre
    - ore 6.30 Santa Messa (cappella dell'oratorio)
    invito alla preghiera personale
  • mercoledì 18 dicembre
    - ore 6.30 Santa Messa (cappella dell'oratorio)
    - ore 21 Adorazione eucaristica ("...e prostratisi lo adorarono") con brevi interventi ogni 15 minuti, fino alle ore 22
  • giovedì 19 dicembre
    - ore 6.30 Santa Messa (cappella dell'oratorio)
    invito alla preghiera personale
  • venerdì 20 dicembre
    - ore 6.30 Santa Messa (cappella dell'oratorio)
    - ore 21 Celebrazione delle confessioni
  • sabato 21 dicembre
    - ore 9 Santa Messa (in chiesa)
    invito alla preghiera del Rosario (misteri del "gaudio")
  • domenica 22 dicembre
    appuntamento nella Liturgia della domenica
  • lunedì 23 dicembre
    - ore 6.30 Santa Messa (cappella dell'oratorio)
    invito alla preghiera in casa davanti al presepio

La scorsa domenica (24 novembre) era la "Giornata Nazionale Offerte per il sostentamento dei sacerdoti" - DUE PAROLE PER CHIARIRE

Il sistema delle Offerte stabilisce perequazione tra i sacerdoti. Viene cioè in soccorso di quelli che non hanno neppure un reddito di partenza, come ad esempio, stipendi o pensioni da insegnante, e aiuta a stabilire condizioni di maggiore equità. Questo è possibile perché le Offerte di tutti i fedeli italiani vengono raccolte dall'Istituto Centrale sostentamento Clero, che le distribuisce ai sacerdoti della Chiesa italiana, sia quelli in servizio attivo che quelli anziani o malati che non esercitano più il ministero, e dopo aver dedicato la propria vita ai fratelli, vivono un momento di maggiore bisogno.
Le Offerte sono una novità recente, nel panorama della Chiesa italiana. Sparita la congrua, lo ''stipendio'' del prete proveniva finora solo dalla quota capitaria. Il nome suona antico, proprio perché è la fonte prima per i sacerdoti. E' stabilito infatti che dalle offerte raccolte in chiesa, ogni sacerdote possa trattenere dalla cassa parrocchiale 0,0723 euro al mese per abitante. Ora, metà delle 25.000 parrocchie italiane sono molto popolate, e ai sacerdoti non manca il necessario. Ma l'altra metà delle parrocchie sparse nel nostro territorio peninsulare e insulare, conta in media 1.000 abitanti, e i pastori ricevono così 72,30 euro mensili, o anche meno.
Per questo vengono loro in aiuto le Offerte per i sacerdoti, provenienti da tutti i fedeli italiani. Sono dette anche Offerte deducibili, perché chi le versa può dedurle dalle tasse fino a 1.032, 91 euro ogni anno. Le Offerte sono il primo modo, diretto e raccomandato, per aiutare tutti i preti diocesani italiani, vicini e lontani. Fanno crescere la corresponsabilità dei fedeli verso i sacerdoti, ministri dei sacramenti e operatori di pace. Ma ci chiamano anche al senso di comunione verso l'unica Chiesa. I sacerdoti si offrono e si affidano con gioia a noi, ed è quindi nostro impegno provvedere con gioia a loro. Qualche "domanda e risposta"

Che cosa sono le Offerte per i sacerdoti?
Sono offerte diverse da tutte le altre, perché sono espressamente destinate al sostentamento dei nostri preti diocesani. Dal più lontano al tuo.

Chi può donare l’Offerta per i sacerdoti?
Ognuno di noi. Per sé, per la famiglia o il gruppo parrocchiale. Importante è che il donatore corrisponda ad una persona fisica (ad esempio: Mario Bianchi, e non ‘famiglia Bianchi’, né ‘parrocchiani S. Giorgio’)

Come posso donare?
- IBAN: IT 90 G 05018 03200 000011610110 Banca Popolare Etica - conto corrente postale N° 57803009 intestato a: Istituto Centrale per il Sostentamento del Clero -
- Erogazioni liberali, via Aurelia 796, Roma 00165.
- Entrando nel sito: https://www.insiemeaisacerdoti.it/

Dove vanno le Offerte donate?
All’Istituto centrale sostentamento Clero, a Roma. Che le distribuisce equamente tra i circa 35 mila preti diocesani. Assicura così una remunerazione mensile decorosa: da 870 euro netti al mese per un sacerdote appena ordinato, fino a 1.354 euro per un vescovo ai limiti della pensione. Le Offerte sostengono anche circa 3 mila preti ormai anziani o malati, dopo una vita intera a servizio del Vangelo e del prossimo. E raggiungono anche 600 missionari nel Terzo mondo.

Perché ogni parrocchia non provvede da sola  al suo prete?
L’Offerta è nata come strumento di comunione tra sacerdoti e fedeli, e delle parrocchie tra loro. Per dare alle comunità più piccole gli stessi mezzi di quelle più popolose, nel quadro della ‘Chiesa-comunione’ delineata dal Concilio Vaticano II.

Perché donare l’Offerta se c’è già l’8xmille?
Offerte e 8xmille sono nati insieme. Nel 1984, con l’applicazione degli accordi di revisione del Concordato. L’8xmille oggi è uno strumento ben noto, e non costa nulla in più ai fedeli. Le Offerte invece sono un passo ulteriore nella partecipazione: comportano un piccolo esborso in più ma indicano una scelta di vita ecclesiale.
Tuttora le Offerte coprono circa il 3% del fabbisogno, e dunque per remunerare i nostri sacerdoti bisogna ancora far riferimento all’8xmille. Ma vale la pena farle conoscere perché questo dono indica una scelta consapevole di vita ecclesiale. E raggiunge anche i sacerdoti di parrocchie piccole e lontane.


AVVISI E APPUNTAMENTI

  • Domenica 1 dicembre: vendita di piante e fiori a favore di Cascina Verde
  • Domenica 8: raccolta offerte a favore di Casa Mamre

CALENDARIO DELLE BENEDIZIONI DI NATALE - dalle ore 17:30 alle ore 20:30

  • lunedì 2 dicembre
    - don Norberto via Giotto (palazzo A)
    - don Gabriele via I Maggio 11
  • martedì 3
    - don Norberto via Giotto (palazzo B)
    - don Gabriele via I Maggio 13
  • mercoledì 4
    - don Norberto via Ligabue dal 4 al 106
    - don Gabriele via san Rocco 1
  • giovedì 5
    - don Norberto via Ligabue dal 108 al 118
    - don Gabriele via san Rocco 3
  • venerdì 6
    - don Norberto via Matteotti dall'1 al 26