15 novembre 2020

Prima domenica di Avvento

…eppure si va verso la Pasqua

Verso Natale o verso Pasqua?
L’anno che inizia con queste prime sei settimane diventa il primo passo che facciamo con tutta la Chiesa ambrosiana. Ci sta a cuore il 4 aprile, sì proprio il 4 aprile, la festa della Pasqua! Si inizia un anno con l’occhio a questa data che si anticipa di domenica in domenica, di solennità in solennità.

Come eravamo diversi il 17 novembre 2019 alla prima domenica di Avvento: non sapevano… eppure si andava verso la Pasqua.
Ora non ci sono amici, genitori, figli, nonni passati dalla morte nella Pasqua. Ora le comunità sono trasformate, le case stravolte, le nazioni scombussolate, l’aria pesante, i rapporti fragili… eppur si va verso la Pasqua.
Certo ci immergeremo nella solennità dell’Immacolata prima di arrivare alla solennità del Natale. Sei domeniche ci faranno da “amiche”: la figura di Giovanni Battista molto presente, mentre Maria sarà con noi l’8 dicembre e il 20 dicembre con la domenica della sua Divina maternità, la festa più bella a lei dedicata.
Grande aiuto su questo movimento pasquale sarà la liturgia feriale oltre che quella festiva. Con un piccolo ritocco agli orari della messa, favoriamo chi lavora (mercoledì messa alle ore 6.30 e giovedì alle 20.30). Suggeriamo di porre attenzione alle orazioni del sacerdote, al prefazio (il famoso prefazio) a quella che viene chiamata “Eucologia”.

Cercheremo di porre attenzione alla prima settimana di ogni tempo liturgico (lo faremo per sei volte nel corso dell’anno) con questi momenti di cui abbiamo già parlato:

1. Il lunedì: la lettura della lettera del Vescovo: se ti scrive una lettera perché non leggerla? Non è la pubblicità nella cassetta della posta! La si potrà trovare in chiesa
Due momenti per poterla leggere e commentare:
– ore 15.30 in chiesa
– ore 21.00 su piattaforma Zoom
(ID 3693691955 psw “parola1”)

2. Il martedì: Il momento battesimale con l’abbondante spazio per il sacramento della Confessione (dalle 7.30 alle 8.30; dalle 9.15 alle 11.30; dalle 16 alle 18.30; dalle 20.30 alle 22.00) con uno o due sacerdoti. Questo sacramento da vivere… perché inizia un tempo nuovo della Chiesa e riprendo in mano il mio battesimo! Non è forse la Confessione “sorella del battesimo”?

3. Il giovedì: il momento eucaristico con lo spazio per l’adorazione silenziosa (dalle 9 alle 11.30; dalle 15:00 fino alla messa delle 20.30)

4. Infine l’attenzione alle parole del Papa (la catechesi del mercoledì scaricabile da internet) e la lettura in settimana di un testo spirituale (proposto il libro del cardinal Martini).


 


SUGGERIMENTI PER L’AVVENTO

1. “Il kaire delle 20.32”: 3 minuti – dicesi 3 minuti (!) – di preghiera con il Vescovo dal sito o dal canale TV della diocesi
2. “Pregare in famiglia la domenica”: sussidio scaricabile dal sito della diocesi per famiglie e per persone che vivono da sole
3. “Il segno di croce e la preghiera” al mattino e alla sera.
4. “Rete mondiale di preghiera del Papa” dal 1° dicembre
5. Letture: Carlo Maria Martini, La trasfigurazione di Cristo e del cristiano;  “La Parola ogni giorno”; “La tenda del mese di dicembre”
6. I santi dell’Avvento
– 22 novembre: santa Cecilia, patrona del canto sacro
– 30 novembre: sant’Andrea, apostolo
– 7 dicembre: sant’Ambrogio, patrono della diocesi


Raccolta Caritas di domenica 8 novembre 2020: raccolti € 1.470 (€ 1.200 saranno per il Centro di Ascolto Caritas di Segrate, il resto e altre buste per la Caritas diocesana)