6 dicembre 2020

Quarta domenica di Avvento – L’ingresso del Messia

Dove sei… il sei dicembre?
Giochiamo sul numero e sul verbo essere… Abbiamo superato la metà dell’Avvento, siamo nelle vicinanze di sant’Ambrogio e dell’Immacolata, feste che ci sono molto care anche se  quest’anno hanno perso… il ponte.
Nella festa del Patrono il Vescovo è particolarmente ascoltato nel suo “Discorso alla città”. Potremo vederne il video o leggere il contenuto sempre di alto spessore e di stimolo per la comunità cristiana e per la società civile.
La festa dell’Immacolata è bella di suo a patto che non ci metta il becco la supponenza razionale: “Perché è così, come ha fatto, cosa vuol dire, voglio capire”. Stiamo invece davanti ad una “opera d’arte” con la bocca aperta del bambino. L’Artista ha realizzato una donna, pura nell’amore, bella del dono di sé!
Il mese di dicembre richiama poi direttamente la festa di Natale, eppure la liturgia ancora tace sul presepio; si parla ancora di ritorno del Signore, c’è un riferimento alla città di Gerusalemme, il tempio in particolare, verso cui Gesù si indirizza perché possa essere “minato”.
Quali passi allora abbiamo fatto dal 15 novembre al 6 dicembre? Il silenzio, la possibilità della messa feriale, lo spazio per la Parola o per la lettura di un libro, l’attenzione agli altri, la cura si sé, la preghiera in casa, il Kaire delle 20.32 con il Vescovo, la Confessione…?
Non erano e non sono “punti” di una tessera paradiso per conquistare un premio: sono solo gesti piccoli e veri che ci fanno uscire da noi stessi, da una patina di nebbia spirituale… e poi si aspetta: sicuramente Lui arriverà!  Non segue il calendario natalizio come sappiamo, ma non ci perde di vista, aspetta che noi…lo aspettiamo: non è forse dell’amore?
E continua a ripetere: “Non ti ho detto che se credi vedrai la gloria di Dio?”.
don Norberto

Rete mondiale di preghiera del Papa
La proposta dell’anno prevedeva questa iniziativa: un’occasione per unirsi, anche noi di santo Stefano, a questa “rete” che unisce in una originale globalizzazione.
Si tratta di seguire ogni mese ciò che il Papa chiede alla preghiera dei  credenti. Anche i vescovi italiani suggeriscono una loro intenzione. Si tiene infine conto dei sacerdoti (ne abbiamo bisogno!) affinché sentano la voce orante del popolo di Dio.
Ogni primo giovedì del mese reciteremo questa preghiera nella liturgia feriale; lasceremo un foglietto da portare a casa o da tenere nei libri di preghiera. Si suggerisce di recitare questa preghiera di offerta al mattino, ma non è vincolante.

Preghiera di offerta
Padre infinitamente buono, so che Tu sei sempre con me, eccomi in questo nuovo giorno. Metti il mio cuore, una volta ancora, vicino al Cuore del Tuo Figlio Gesù, che si offre per me e che viene a me nell’Eucaristia.
Che lo Spirito Santo faccia di me il suo amico e apostolo, disponibile alla sua missione di compassione.
Metto nelle Tue mani le mie gioie e le mie speranze, le mie attività e le mie sofferenze, tutto ciò che ho e possiedo, in comunione con i miei fratelli e sorelle di questa Rete Mondiale di Preghiera.
Con Maria ti offro questa giornata per la missione della Chiesa e per le intenzioni del Papa e del mio Vescovo in questo mese.
Amen
(preghiera di offerta -Apostolato della Preghiera)È possibile accedere, di mese in mese, al video in cui il Papa presenta il problema su cui chiede di porre attenzione orante.

Il video del Papa
https://youtu.be/HXup1ErOb4Q

Intenzione del Papa
Preghiamo affinché la nostra relazione personale con Gesù Cristo sia nutrita dalla Parola di Dio e da una vita di preghiera
Intenzione dei vescovi
Preghiamo perché ci apriamo alla scelta di accogliere il Signore Gesù che ci visita in ogni fratello più piccolo, povero e indifeso.
Intenzione per i sacerdoti
Cuore di Gesù, che hai pulsato nella povertà di una grotta, anima e rianima il cuore dei Tuoi sacerdoti, preghiamo perché non si lascino scoraggiare da fragilità e difficoltà.


Domenica 13 dicembre 2020: durante le ss. Messe, raccolta natalizia a favore della Caritas
Da domenica 13 dicembre raccogliamo i prodotti qui sotto elencati che saranno devoluti a chi è nella difficoltà.
Pannolini misura 4 e 5, zucchero e farina, biscotti e biscotti prima infanzia, pasta e riso, olio, latte – scatolame (tonno, fagioli, piselli, lenticchie, ceci), polpa e passata di pomodoro, prodotti per igiene personale (docciaschiuma, shampoo, dentifricio), detersivi per lavatrice e per la pulizia della casa.


Lunedì 7 dicembre 2020
ore 8.30: Messa in onore di sant’Ambrogio

Martedì 8 dicembre 2020
orario festivo delle messe

Giovedì 10 dicembre
ore 15.30: in chiesa “Nella tua Parola noi…” incontro su Luca 5
ore 21: su Piattaforma Zoom (369 369 1955 : codice “parola1”) – “Nella tua Parola noi…” incontro su Giovanni 2


Per contribuire alla vita della Parrocchia
Chi volesse dare l’offerta per i bisogni della comunità, pur tenendo conto del periodo che viviamo, può anche usufruire del numero IBAN della parrocchia:
IT96J0311133590000000002240
Diventa il semplice gesto di affetto per la propria parrocchia.
Grazie.