L’uomo interiore, di André Louf

Proposta per la Quaresima 2021

L’uomo interiore

Nei confronti della vita interiore la nostra epoca sembra combattuta tra due atteggiamenti opposti. Da un lato è ossessionata dal desiderio di conoscerla, dall’altro sembra proprio che incontri particolare difficoltà ad abbandonarvisi. Perché? Dio si è forse ritirato in questo inizio del terzo millennio? Oppure siamo noi a non saper più né ascoltare né discernere? Sicuramente Dio non c’entra. Egli ha fame e sete di uomini e di donne ai quali donarsi senza restrizioni. Ci sono però tre fattori che oggi ci rendono più difficile accostarci all’esperienza spirituale: l’evangelo ridotto a un’ideologia, l’evangelo ridotto ad attivismo, l’evangelo ridotto a legalismo moralista. Ma quando giungiamo al cuore dell’evangelo siamo raggiunti e afferrati dall’amore di Dio così da “essere elevati da lui al di là di noi stessi, per sfociare e sprofondare eternamente in lui” (Ruusbroec).

André Louf, abate per oltre trent’anni dell’Abbazia trappista di Mont-des-Cats, è uno dei più autorevoli maestri spirituali del nostro tempo. Presso le edizioni Qiqajon ha già pubblicato diversi volumi sulla vita spirituale cristiana e inoltre Cantare la vita e L’umiltà.