Quaresima 2021 – i segni per vivere questi primi quaranta giorni

Ecco i segni per vivere questi primi quaranta giorni

Gli esercizi spirituali
Dal 1 al 5 marzo, Esercizi Spirituali nella vita corrente in due orari: alle ore 15.30 e alle 20.30
“Discepoli del Signore, come Davide, come gli Apostoli”.
Guiderà padre Mario Danieli del Centro san Fedele di Milano.
E’ possibile seguire gli esercizi, nelle ore indicate, anche sul canale YouTube della parrocchia.

La prima settimana (segnalata nel precedente foglio)

Le domeniche di Quaresima nella ricca liturgia
Proponiamo la recita del Vespero ogni domenica alle ore 17 prima della Messa.

La messa feriale dove è possibile
Richiamo alla scelta di una Messa durante la settimana appena possibile in una chiesa.
È possibile partecipare alle Messe delle ore 6.30 o delle ore 20.30, che favoriscono coloro che lavorando non potrebbero accedere agli orari soliti. Nella settimana degli Esercizi, è sospesa la Messa serale del giovedì.

Venerdì di Quaresima
26 febbraio – 5 marzo – 12 marzo 2021.
Via Crucis alle ore 8.30, alle ore 15 e alle ore 20.45.
Il 5 marzo, a causa degli Esercizi, è sospesa la Via Crucis alle 15 e alle 20.45.

L’altro venerdì – 19 marzo festa di san Giuseppe
Santa Messa alle ore 8.30 e alle ore 18.
Alle ore 20.30: celebrazione penitenziale cittadina alla chiesa del Villaggio.

Lettura di testi per la vita dello Spirito in noi
– “La parola di ogni giorno”, che accompagna la Quaresima e il Tempo Pasquale.
– Di André Louf: “Consigli per la vita spirituale“(€. 6), e “L’uomo interiore” (€.6).
– Di Carlo Maria Martini: ripresa del libro indicato in Avvento (La trasformazione di Cristo e del cristiano alla luce del Tabor – Esercizi spirituali).
– Il messalino “La tenda” dei mesi di marzo e aprile.

Veglia dei martiri cristiani – 24 marzo
Mercoledì 24 marzo, alle ore 20.45 nella chiesa di Lavanderie: veglia nel ricordo della morte di monsignor Óscar Arnulfo Romero e ricordo dei martiri cristiani morti in nome della fede in questo anno. Possibilità che giovani e gruppi missionari possano animare la veglia.

Il digiuno per tutti i cinque sensi
Scelta personale di piccoli gesti che possano indicare che siamo “su questa strada”, curando e governando quella parte di noi che è disordinata. Tutti i 5 sensi sono interessati!
Alcuni ambiti: il consumo alimentare senza una giusta regola, accompagnato a volte da un spreco; l’uso eccessivo di bevande alcoliche, fumo, giochi d’azzardo; la ricerca incessante di cose superflue; le parole che “spandono” il profumo del male, del pettegolezzo, nel vedere solo le cose brutte negli altri; l’occupazione frenetica, che non lascia spazio al silenzio, alla riflessione e alla preghiera; il ricorso esagerato ai mezzi di comunicazione, che può creare dipendenza o ostacolare il dialogo in casa; abituarsi al buon profumo delle cose belle.

Per il frutto che è la carità
Attenzione al progetto della Diocesi “Un lavoro per i giovani” nella città di Fier in Albania
Nella settimana dal 15 al 21 marzo raccolta straordinaria per la Caritas parrocchiale.
Alla domenica delle Domenica delle Palme raccoglieremo il frutto del digiuno; le buste che faranno da “promemoria” verranno consegnate alla seconda e alla quarta domenica.

“20.32 – Il pane di oggi”
Ogni sera di Quaresima: tre minuti per pregare in famiglia con il vescovo Mario Delpini attraverso gli account social e i media diocesani.

La Trasformazione di Cristo e del cristiano alla luce del Tabor, di Carlo Maria Martini


Proposta per l’Avvento 2020

In queste pagine il cardinale Carlo Maria Martini guida i lettori in un illuminante percorso di esercizi spirituali: dodici meditazioni per giungere a una scelta definitiva dello stato di vita, una scelta ispirata da Dio. Non un semplice momento di preghiera e di raccoglimento, ma – secondo il modello stabilito da Sant’Ignazio di Loyola – un metodo per purificare il cuore e la mente. Celibato o matrimonio, vita sacerdotale, vita religiosa o vita missionaria, vita nel servizio sociale, culturale, politico. Una strada che si percorre ogni giorno, perché anche quando la scelta è già stata fatta occorre riconfermarla o rinnovarla, scuotersi di dosso il peso dell’abitudine e della stanchezza. Per questo l’esempio che il cardinal Martini ci propone è una vera e propria metamorfosi, la Trasfigurazione di Cristo sul monte Tabor, quando davanti agli apostoli Pietro, Giacomo e Giovanni, Gesù diviene splendente come il sole, Mosè ed Elia appaiono al suo fianco e una voce dal cielo proclama: “Questi è il Figlio mio prediletto nel quale mi sono compiaciuto”. Un percorso che diventa un invito a trasfigurare la nostra vita mettendo in pratica il precetto di San Paolo: “Trasformatevi rinnovando la vostra mente”.

Consigli per la vita spirituale, di André Louf

Proposta per la Quaresima 2021

Consigli per la vita spirituale

La vita spirituale è l’esperienza di una vita che si identifica con la persona di Gesù e la sua storia umana. Il credente riceve il germe di questa esperienza attraverso il battesimo che lo destina definitivamente alla vita in Cristo. Possiamo sperimentare la forza di questa vita già quaggiù sulla terra, pur nella debolezza, nelle cadute e nelle tentazioni, tramite le meraviglie della grazia che opera in noi.

André Louf, abate per oltre trent’anni dell’Abbazia trappista di Mont-des-Cats, è uno dei più autorevoli maestri spirituali del nostro tempo. Presso le edizioni Qiqajon ha già pubblicato diversi volumi sulla vita spirituale cristiana e inoltre Cantare la vita, L’umiltà e L’uomo interiore.