22 maggio 2021 – tempo pasquale

Testi della messa: 1Cor 2,9-15 Sal 103 (104) Gv 16,5-14

“Una riga”: silenzio…
Dopo tanti passi eccoci alla Pentecoste. Grazie per le molte parole della…Parola, e anche per le molte parole della…Liturgia. Quarantadue passi senza contare le domeniche ed eccoci alla festa dello Spirito Santo.
Che dire dopo tutti questi passaggi, questi fogli, queste preghiere… solo il silenzio!
Per accogliere: punto! Per goderne: punto! Per provare la Comunione: stop!
E un ricordo a chi ha aiutato a mettere insieme questo periodo, a chi a predisposto queste immagini prese dal santuario mariano nell’isola di Gozo a Malta.

*        silenzio ora…

Quarantaduesimo: Ricevere
Fratelli, sta scritto: Quelle cose che occhio non vide, né orecchio udì, né mai entrarono in cuore di uomo, Dio le ha preparate per coloro che lo amano.
Ma noi Dio le ha rivelate per mezzo dello Spirito; lo Spirito infatti conosce bene ogni cosa, anche le profondità di Dio. Chi, infatti, conosce i segreti dell’uomo se non lo spirito dell’uomo che è in lui? Così anche i segreti di Dio nessuno li ha mai conosciuti se non lo Spirito di Dio. Ora, noi non abbiamo ricevuto lo spirito del mondo, ma lo Spirito di Dio per conoscere ciò che Dio ci ha donato. Di queste cose noi parliamo, con parole non suggerite dalla sapienza umana, bensì insegnate dallo Spirito, esprimendo cose spirituali in termini spirituali. (1Cor 2,9-15)

Preghiera di chiusura
Dio ci riempia di ogni gioia e pace nella fede
Perché abbondi in noi la speranza
Per la potenza dello Spirito Santo, alleluia.


Discendi, Santo Spirito, le nostre menti illumina;
del ciel la grazia accordaci Tu, Creator degli uomini.

Chiamato sei Paraclito e dono dell’Altissimo,
sorgente limpidissima, d’amore fiamma vivida.

I sette doni mandaci, Onnipotente Spirito;
le nostre labbra trepide in Te speranza attingano.

I nostri sensi illumina, fervor nei cuori infondici;
rinvigorisci l’anima nei nostri corpi deboli.

Dal male Tu ci libera, serena pace affrettaci,
con te vogliamo vincere ogni mortal pericolo.

Il Padre Tu rivelaci e il Figlio Unigenito:
per sempre tutti credano in Te, divino Spirito.